Translate

martedì 17 settembre 2013

Medici e infermieri dichiarano pubblicamente: "La sanità è solo una macchina per fare soldi."

Nell'era di Internet, le informazioni viaggiano sempre più veloci. E le bugie hanno le gambe sempre più corte. Al punto che anche per le lobby di potere internazionali diventa difficile celare la verità. E così sul web si rincorrono le denunce di chi, lavorando in determinate realtà, sente la necessità di informare la "gente" su quello che sa. 
Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un articolo che raccontava dell'esperienza del dottor Giuseppe De Pace. Vent'anni di servizio in ospedale, come ortopedico, lo hanno portato alla consapevolezza che la medicina ufficiale è obsoleta, falsa, viziata. La sanità è business. 

«La medicina “ufficiale” è falsa ed è solo uno strumento di potere delle Multinazionali della Salute. Essa è incapace di curare le malattie, al massimo lenisce i sintomi apparenti spostandoli su altri organi e generando nuove malattie, che portano il paziente a un circolo vizioso di dipendenza dal sistema sanitario.»



È bastato un post su questo blog e un link sulla nostra pagina facebook, ed ecco una pioggia di commenti ad asserire, spiegare, fornire esempi, sfogare remore, raccontare verità.

Eccone uno:

«Io lavoro da più di 20 in area critica, ho espletato servizio in automedica per il 118 di Milano, ho preso parte a varie maxi emergenze. Mi sono dimesso da pubblica amministrazione ospedaliera. Ho girato il mondo praticando la professione infermieristica in UK, posso dire che la sanità è solo una macchina per fare soldi. Nessuna industria farmaceutica ha interesse nel guarire la gente in quanto andrebbe a loro discapito e non potrebbero vendere i loro veleni (farmaco dal greco "veleno", in inglese "drug"). (...) Siete abituati a sentire sempre belle bugie che vi mettono a tacere... È ora di cambiare sistema e fare rispettare il giuramento di Ippocrate.»
Davide (Infermiere)

E un altro:

«Faccio parte di quei medici di medicina alternativa che in Italia non viene riconosciuta, sto continuando i miei studi e sono un alieva del metodo del Dottor Hamer... sempre piú gente si rivolge ad un riequilibrio delle proprie energie... Sempre piú medici si stanno liberando del sistema e ci permettono e si permettono una collaborazione... voglio semplicemente dire Grazie.»
Carla (medico)

E un altro ancora:

«Sostengo in pieno. Anch'io medico, anch'io sulla stessa posizione. Farmaci utili come salvavita? 5. Basta con le lobby USA!!»
Eleonora (medico)


Si dice che una fonte non fa una notizia. Ma se più fonti riportano gli stessi fatti, allora la notizia è verosimilmente corretta.
Nell'era di Internet non si può più essere disinformati. Non si può più credere alle bugie.

E allora, come rendersi indipendenti dal sistema e individuare davvero le migliori soluzioni per i propri problemi? 

Il Metodo RQI® ideato dal Dr. Marco Fincati insegna a rendersi più consapevoli del proprio Essere e, quindi, più capaci di trovare da sé le soluzioni migliori o, se non altro, più capaci di valutare ciò che ci viene proposto dall'esterno. Una delle credenze che ci ha inculcato la nostra società è che noi abbiamo bisogno di «qualcuno» che si prenda cura di noi. La realtà è che ciascuno di noi ha già un sistema capace di ovviare al proprio stato di benessere: è la nostra mente inconscia. È la mente inconscia che regola la nostra pressione sanguigna, il nostro battito cardiaco, le nostre funzioni digestive, respiratorie, etc. É lei che «filtra» la nostra realtà e che ci fa percepire determinate emozioni, che a loro volta si ripercuotono in maniera positiva o negativa sulla nostra salute. Imparare a comunicare con l'inconscio è quindi il primo passo per prendere consapevolezza di sè e per cominciare a vivere in armonia con sé stessi. 

Reazioni: